George Braque

Case all'Estaque

Georges Braque nacque nella città francese di Argenteuil nel 1882 ed è celebre nel mondo come uno dei Maestri del cubismo.

Abbiamo anticipato come il Grande nudo del 1907 sia considerato il simbolico esordio del cubismo, per merito delle magistrali pennellate che modellano volumi inconsueti racchiusi da contrastanti linee nere.

Nonostante il felicissimo esordio cubista per merito del corpo femminile, Braque si concentrò prevalentemente sui paesaggi e sulle nature morte, donando al mondo dell'arte capolavori indimenticabili.

Nel 1908 Braque ha dato alla luce Case all'Estaque, un altro emblema del cubismo.

Il paesaggio è formato da semplici forme geometiche che danno vita ad una composizione eccezionalmente suggestiva, sia per i colori utilizzati sia per l'assenza di prospettiva.

Braque ha assorbito le influenze di Cezanne e dei fauves per superarle e creare l'innovazione suprema, l'emersione della realtà vista attraverso gli occhi delle persone.

Nella galleria delle sue opere troviamo Violino a tavolozza (1909-1910), Donna con chitarra (1913) e Natura morta con grappolo d'uva Sorgues (1912), tutte opere riconducibili al cubismo analitico nel corso del quale i percorsi di Braque e Picasso erano in perfetto sincrono, nonostante le profonde differenze caratteriali tra i due.

Tanto vitale ed eccentrico era lo spagnolo, quanto posato ed elegante era Braque.